Home

Marchio di Qualità Europeo dell'Informazione...

Al giorno d'oggi ci sono talmente tante informazioni disponibili su ogni tipo di piattaforma che a volte è veramente difficile capire quali informazioni siano affidabili e quali no. In questo contesto, è importante far conoscere a tutti, e soprattutto ai giovani, i diversi metodi per riconoscere facilmente le fonti affidabili ed essere maggiormente critici nei confronti delle informazioni che si leggono. 

Il Marchio di Qualità Europeo dell'Informazione per i Giovani intende affrontare questa sfida fornendo un marchio riconoscibile che indichi ai giovani che una determinata informazione è vera e imparziale e non richiede ulteriori verifiche.

La partecipazione è aperta a cittadini o residenti di uno Stato membro del Consiglio d'Europa, che abbiano tra i 18 e i 30 anni.

Per partecipare è necessario creare la rappresentazione visiva del Marchio di Qualità Europeo dell'Informazione per i Giovani. Il Marchio deve essere un logo o un'icona, adatto ad essere visualizzato sui servizi di informazione per i giovani e sui prodotti informativi. Dovrà essere un'immagine facile da riconoscere e adatta ai giovani, che trasmetta l'affidabilità delle informazioni che certifica in tutta Europa.

È possibile scegliere qualsiasi tecnica che si ritiene possa essere utile per i servizi e i prodotti informativi per i giovani. Si può scattare una foto, creare un'illustrazione in digitale, disegnare a mano su carta o utilizzare solo testo

E’ necessario compilare il modulo e inviare il proprio lavoro in formato grafico vettoriale e in alta risoluzione adatto alla stampa. È possibile presentare fino a tre lavori. ERYICA e il suo gruppo di lavoro sul Marchio di Qualità sceglieranno un vincitore e utilizzeranno quella grafica come logo del Marchio di Qualità Europeo dell'Informazione per i Giovani. Inoltre, i promotori sceglieranno un secondo concorrente con una proposta di eccezione.

Premi
Il vincitore sarà premiato con una videocamera GoPro Hero o equivalente.
Il secondo classificato riceverà uno smartwatch Xiaomi Amazfit o equivalente.

Scadenza: 15 luglio 2020, ore 12:00.

 

 

 

Risposta globale al coronavirus: avvio di una nuova...

La Commissione ha annunciato le prossime fasi della Risposta globale al coronavirus, l'azione globale per l'accesso universale a vaccini, terapie e test contro il coronavirus a prezzi accessibili. Alla maratona di raccolta fondi varata il 4 maggio fa seguito l'avvio di una nuova campagna in collaborazione con l'organizzazione internazionale non governativa Global Citizen: "Obiettivo globale: uniti per il nostro futuro", che culminerà in un vertice mondiale dei donatori in programma per sabato 27 giugno.

Insieme a Global Citizen , la Commissione intensificherà la raccolta di fondi per permettere di superare questa pandemia a livello mondiale ed evitarne un'altra. Si tratta di una nuova campagna per raccogliere fondi per l'ACT-Accelerator, avviato dall'Organizzazione mondiale della sanità con i governi e i partner mediante un appello mondiale il 24 aprile 2020. L'obiettivo è raccogliere le ingenti risorse che saranno necessarie per accelerare lo sviluppo di nuove soluzioni e garantire che siano accessibili in modo universale e inclusivo, vale a dire in ogni luogo e per chiunque ne abbia bisogno.

Nelle prossime quattro settimane, Global Citizen porterà avanti la campagna con il patrocinio della Commissione europea e la collaborazione di partner quali Bloomberg Philanthropies, la Bill & Melinda Gates Foundation e il Wellcome Trust. I paesi partner della Risposta globale al coronavirus (Arabia saudita, Austria, Belgio, Canada, Emirati arabi uniti, Francia, Germania, Italia, Marocco, Messico, Norvegia, Nuova Zelanda, Regno Unito, Spagna e Sudafrica) e la Banca europea per gli investimenti appoggiano questa campagna e si prevede che ne aderiranno altri. Anche l'Organizzazione mondiale della sanità svolge un ruolo essenziale a sostegno di questa iniziativa e numerosi artisti di fama mondiale hanno annunciato il loro impegno a sensibilizzare i cittadini, in modo che questi a loro volta possano far leva sui leader mondiali.

La campagna darà un nuovo impulso ad organismi come CEPI, GAVI (l'Alleanza per i vaccini), il Therapeutics Accelerator, UNITAID, FIND e il Fondo mondiale, che stanno conducendo iniziative volte a sviluppare e rendere disponibili test, terapie e vaccini per gli operatori sanitari in prima linea e per i soggetti più vulnerabili al virus in tutto il mondo.

La Commissione incoraggia inoltre le persone a fare donazioni al COVID-19 Solidarity Response Fund, il fondo di risposta alla Covid-19 dell'OMS.

 

Erasmus 2021-2027: Invito a richiedere l...

È stato pubblicato ieri sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea l’Invito a richiedere l’Accreditamento Erasmus per progetti di mobilità, che anticipa il nuovo Programma Erasmus 2021- 2027.

L’accreditamento si rivolge a:

  • Istituti scolastici di ogni ordine e grado
  • Istituzioni o organizzazioni di educazione degli adulti EDA
  • Istituti o organizzazioni di formazione professionale VET

Di cosa si tratta
L’ACCREDITAMENTO ERASMUS è paragonabile a una carta per diventare membri effettivi delle future attività legate all’Azione Chiave 1 per la mobilità internazionale dello staff, degli alunni in formazione professionale, dei discenti adulti e degli alunni in mobilità di lungo termine per studio. È sufficiente accreditarsi come istituto una volta, per poi poter fare domanda di finanziamento a supporto delle attività di mobilità per i sette anni del Programma, a partire dal 2021.

Le organizzazioni che decidono di presentare domanda per l’accreditamento Erasmus devono preparare un Piano Erasmus che definisce la loro strategia a lungo termine. Allo stesso tempo aderiscono agli standard di qualità Erasmus, che definiscono in che misura dovrebbero essere organizzate le attività nel proprio istituto per garantire una buona qualità delle mobilità da organizzare.

Come si legge nel testo del documento, tutte le azioni derivanti dal presente invito a richiedere l’accreditamento sono soggette alle seguenti condizioni, la cui attuazione esula dal controllo della Commissione:
- l’adozione, ad opera del Parlamento europeo e del Consiglio dell’Unione europea, del testo finale della base giuridica che stabilisce il programma;
- l’adozione del programma di lavoro annuale 2021 e dei programmi successivi
- l’adozione del bilancio 2021 e dei bilanci successivi dell’Unione europea ad opera dell’autorità di bilancio.

Come candidarsi
La candidatura è gestita dalle Agenzie nazionali. Le disposizioni nazionali per ogni settore saranno pubblicate appena disponibili.

Tutte le informazioni disponibili al momento sono online sul sito Erasmus+ della Commissione europea.

SCADENZA: 29 ottobre 2020, ore 12.00.

 

Azioni Marie Skłodowska-Curie: opportunità di...

Con un bilancio totale di 530 milioni di EUR, la Commissione europea sosterrà 147 reti di formazione innovative nel quadro del programma di azioni Marie Skłodowska-Curie. Le reti, che coinvolgono 1.373 organizzazioni comprese 158 PMI, offriranno opportunità di ricerca e formazione di altissimo livello in tutto il mondo a 2.000 dottorandi e contribuiranno ad aumentare la qualità generale e l'innovazione della formazione dottorale in Europa e non solo.

I progetti selezionati coprono una vasta gamma di settori di ricerca, tra cui l'ingegneria (31%), le scienze della vita (24%) e le scienze sociali (10%).

La Notte europea dei ricercatori, anch'essa finanziata nel quadro delle azioni Marie Skłodowska-Curie, è un evento pubblico su scala europea che avvicina i ricercatori al pubblico. Nel 2020 saranno finanziati 51 progetti della Notte europea dei ricercatori in 30 paesi europei. Quest'anno, date le circostanze eccezionali della pandemia di COVID-19, l'evento inizialmente previsto per venerdì 25 settembre si svolgerà venerdì 27 novembre.