Home

Annunciato il progetto “European Newsroom” al forum...

La Commissione ha ospitato ieri la seconda edizione del forum europeo dei mezzi di informazione per discutere della trasformazione dell’industria dei media. In tale contesto, la Commissione ha annunciato che intende sostenere lo sviluppo di “European Newsroom”, una sala stampa europea che riunirà 16 agenzie di stampa.

La prima edizione del forum europeo dei mezzi di informazione si è tenuta nel marzo 2021 e ha contribuito alla stesura della prima raccomandazione della Commissione agli Stati membri sulla sicurezza dei giornalisti. La seconda edizione riunisce le parti interessate del settore dei media al fine di discutere circa i flussi di entrate, i modelli di business, il coinvolgimento della comunità, la diversità, la convergenza dei media, i nuovi formati e i partenariati.

Il forum rientra in un più ampio sforzo volto a sostenere la ripresa e la trasformazione dei settori dei media e degli audiovisivi, come annunciato nel relativo piano d'azione. Ciò include un aumento dei finanziamenti dell'UE per progetti nel settore dei media, come la sala stampa europea, a seguito di un invito a presentare proposte da 1,76 milioni di €. Grazie all'iniziativa verrà istituito un polo in cui i corrispondenti lavoreranno insieme sulle questioni relative all’Unione. Il progetto sarà operativo a partire da gennaio.

 

Aqua Film: Festival Cinematografico Internazionale...

Aqua Film Festival - Festival Cinematografico Internazionale organizzato dalla Associazione UNIVERSI AQUA, che ha scopi ambientalistici, sociali e di valorizzazione del territorio - seleziona cortometraggi di qualunque genere e nazionalità incentrati sulla tematica dell’ACQUA, brevi film capaci di interpretare attraverso il linguaggio del cinema gli aspetti sociali, ecologici, culturali, naturalistici e artistici di questo straordinario e vitale elemento.

La Sesta edizione di Aqua Film Festival si svolgerà dal 7 al 10 aprile 2022.

Per partecipare è necessario presentare:
-Corti di massimo 25 minuti
-Cortini di massimo 3 minuti (titoli di coda non compresi)

Grazie alla collaborazione intrapresa con le Scuole e le Università, il festival ha aperto anche un concorso parallelo a quello ufficiale, denominato AQUA & STUDENTS, che avrà come protagonisti Cortini (massimo 3 minuti) realizzati dagli allievi alunni di scuole e università di tutto il mondo. I Cortini potranno essere realizzati con smartphone e dovranno avere come protagonista assoluta l’acqua in tutte le sue forme e funzionalità.

Scadenza: 20 febbraio 2022.

L’iscrizione è gratuita, ma per partecipare è necessario compilare l’entry form dedicato.
 

Coronavirus: la Commissione propone di rafforzare il...

La Commissione europea ha proposto di aggiornare le norme sul coordinamento della libera circolazione in sicurezza nell'UE, introdotte in risposta alla pandemia di COVID-19.

Gli aggiornamenti principali dell'approccio comune alle misure sui viaggi all'interno dell'UE proposti dalla Commissione sono i seguenti:

  • Privilegiare un "approccio basato sulla persona": il titolare un certificato COVID digitale dell'UE valido non dovrebbe, in linea di principio, essere soggetto a ulteriori restrizioni, quali test o quarantena, indipendentemente dal luogo di partenza nell'UE. Chi non possiede un certificato COVID digitale dell'UE potrebbe essere tenuto a sottoporsi a un test prima o dopo l'arrivo.
  • Validità standard dei certificati di vaccinazione: per evitare approcci divergenti e destabilizzanti, la Commissione propone un periodo standard di 9 mesi per l'accettazione dei certificati di vaccinazione rilasciati in seguito al completamento del ciclo di vaccinazione primaria. Il periodo di 9 mesi tiene conto degli orientamenti del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC) sulla somministrazione di dosi di richiamo dopo 6 mesi e prevede un periodo aggiuntivo di 3 mesi per consentire un adeguamento delle campagne di vaccinazione nazionali e l'accesso dei cittadini alle dosi di richiamo. Di conseguenza, nell'ambito dei viaggi, gli Stati membri non dovrebbero rifiutare un certificato di vaccinazione rilasciato meno di 9 mesi dopo la somministrazione dell'ultima dose della vaccinazione primaria. Gli Stati membri dovrebbero prendere immediatamente tutte le misure necessarie per garantire che accedano alla vaccinazione i gruppi della popolazione i cui certificati di vaccinazione, precedentemente rilasciati, sono prossimi alla scadenza dei 9 mesi.
  • Dosi di richiamo: non esistono ancora studi specifici sull'efficacia delle dosi di richiamo contro la trasmissione della COVID-19 e quindi non è possibile fissare un periodo di accettazione per le dosi di richiamo. Tuttavia, i dati emergenti lasciano sperare che la protezione offerta dalle dosi di richiamo duri più a lungo di quella risultante dal ciclo di vaccinazione primaria. La Commissione sorveglierà attentamente le evidenze scientifiche che emergeranno sulla questione e su tale base potrà, se necessario, proporre un periodo di accettazione adeguato anche per i certificati di vaccinazione rilasciati in seguito alle dosi di richiamo.
  • Adattare la mappa con codice cromatico "a semaforo" dell'UE combinando l'insorgere di nuovi casi con la copertura vaccinale di una regione. La mappa avrebbe principalmente una funzione informativa, ma servirebbe anche a coordinare le misure relative alle zone con un livello particolarmente basso ("verde") o particolarmente elevato ("rosso scuro") di circolazione del virus. Per queste zone si applicherebbero norme specifiche, in deroga all'"approccio basato sulla persona": i viaggiatori provenienti da zone "verdi" non dovrebbero essere soggetti a restrizioni; i viaggi da e verso le zone "rosso scuro", che presentano un numero elevato di nuove infezioni, dovrebbero essere scoraggiati, e le persone che non sono vaccinate né guarite dal virus dovrebbero essere tenute a sottoporsi a test prima della partenza e alla quarantena dopo l'arrivo (con regole speciali per i viaggiatori essenziali e i bambini di età inferiore a 12 anni).
  • Le esenzioni da alcune misure di viaggio dovrebbero applicarsi ai pendolari transfrontalieri, ai bambini di età inferiore a 12 anni e ai viaggiatori essenziali. L'elenco dei viaggiatori essenziali dovrebbe essere ridotto, in quanto molti dei viaggiatori compresi nell'elenco attuale hanno avuto nel frattempo l'opportunità di vaccinarsi.
  • Procedura semplificata per il "freno di emergenza": occorre semplificare e rendere più operativa la procedura di emergenza intesa a ritardare la diffusione di possibili nuove varianti della COVID-19 o ad affrontare situazioni particolarmente gravi. La procedura comprenderebbe una notifica degli Stati membri alla Commissione e al Consiglio e una tavola rotonda nell'ambito dei dispositivi integrati per la risposta politica alle crisi (IPCR) del Consiglio.

Per lasciare un periodo di tempo sufficiente all'attuazione dell'approccio coordinato, la Commissione propone che questi aggiornamenti si applichino a partire dal 10 gennaio 2022.

 

Premio 2021 dell'UE per le donne innovatrici:...

In occasione del vertice del Consiglio europeo per l'innovazione a Bruxelles, la Commissione europea ha annunciato le vincitrici dell'edizione di quest'anno del premio dell'UE per le donne innovatrici. Il premio è assegnato alle imprenditrici di maggior talento dell'UE e dei paesi associati a Orizzonte Europa che hanno fondato un'impresa di successo e hanno portato le loro innovazioni sul mercato. Il premio è finanziato nel quadro di Orizzonte Europa ed è gestito dal Consiglio europeo per l'innovazione e dall'Agenzia esecutiva per le PMI (EISMEA).

Le vincitrici, selezionate da una giuria di esperti indipendenti, sono:

  • Merel Boers (Paesi Bassi): cofondatrice e amministratrice delegata di NICO-LAB, un'impresa che offre tecnologie di punta per aiutare i medici a migliorare l'assistenza di emergenza.
  • Mathilde Jakobsen (Danimarca): cofondatrice e amministratrice delegata di Fresh.Land, una piattaforma digitale che accorcia e digitalizza la filiera agroalimentare, offrendo un agevole accesso a prodotti alimentari di buona qualità.
  • Daphne Haim Langford (Israele): fondatrice e amministratrice delegata di Tarsier Pharma, una società che sviluppa soluzioni mediche rivoluzionarie per il trattamento e la cura delle malattie oftalmologiche autoimmuni e infiammatorie.

Le vincitrici riceveranno ciascuna un premio in denaro pari a 100 000 €.

Inoltre, il premio Innovatrice emergente 2021, assegnato a un'innovatrice eccezionale di età inferiore a 30 anni, è stato assegnato ad Ailbhe e Isabel Keane (Irlanda) fondatrici di Izzy Wheels. Con la loro impresa producono rivestimenti alla moda per le ruote delle sedie a rotelle. Ailbhe e Isabel Keane riceveranno un premio in denaro di 50 000 €.

Istituito nel 2011 il premio dell'UE per le donne innovatrici ricompensa le imprenditrici all'origine di innovazioni rivoluzionarie. Con questo riconoscimento l'UE cerca di sensibilizzare il pubblico sulla necessità di aprire il settore dell'innovazione a un maggior numero di donne e creare modelli di riferimento per le donne e le ragazze ovunque nel mondo.